VAS

Che cos'è la VAS

La Valutazione Ambientale Strategica di Piani e Programmi è una procedura introdotta dalla direttiva europea 2001/42/CE e recepita in Lombardia attraverso la Lr.12/2005. E' preceduta da un documento di scoping che individua l quadro metodologico procedurale dell'iter di elaborazione del PGT, contestualmente al processo di VAS. Costituisce, quindi, un momento preliminare all'effettiva attivazione del processo di valutazione di impatto ambientale.

 

La VAS è un procedimento di analisi preventiva dei possibili effetti significativi sull’ambiente derivanti dall’attuazione degli strumenti di pianificazione tra cui il PGT.

Si tratta cioè di un processo realizzato per assicurare che gli effetti derivanti da piani e programmi proposti siano identificati, valutati, sottoposti alla partecipazione del pubblico, presi in considerazione dai decisori e infine monitorati durante l’attuazione del piano o programma. Ciò consente di avere maggiori possibilità di introdurre modifiche e di proporre e valutare delle alternative concrete e soprattutto di integrare la dimensione ambientale nei processi decisionali.

 

La finalità della VAS è quindi la verifica della rispondenza dei piani di sviluppo e dei programmi operativi con gli obiettivi dello sviluppo sostenibile tenendo conto degli effettivi vincoli ambientali e della diretta incidenza dei piani sulla qualità dell'ambiente.

 

Fasi conclusive

I tempi di approvazione del PGT

Tutti gli atti di PGT sono adottati ed approvati dal Consiglio Comunale con due deliberazioni: quella di adozione e quella di approvazione definitiva, circa 120 giorni dopo. In questo periodo, infatti, Provincia, Arpa e ASL verificano il Piano, e ogni cittadino può presentare le proprie osservazioni.

 

Ecco le tappe per la definizione del PGT

  • Entro 90 giorni dall'adozione, gli atti di PGT sono depositati nella segreteria comunale per un periodo continuativo di 30 giorni, al fine della presentazione delle osservazioni dei cittadini nei successivi 30 giorni (tempo max 150 giorni).
  • Il documento di piano, contemporaneamente al deposito, è inoltre trasmesso anche all'A.S.L. e all'A.R.P.A., che, entro i termini per la presentazione delle osservazioni (60 giorni), possono formulare osservazioni, rispettivamente per gli aspetti di tutela igienico-sanitaria ed ambientale, sulla prevista utilizzazione del suolo e sulla localizzazione degli insediamenti produttivi (tempo max 150 giorni).
  • Una volta adottato il documento di piano è trasmesso alla provincia. La provincia valuta esclusivamente la compatibilità di detto atto con il proprio piano territoriale di coordinamento entro 120 giorni dal ricevimento della relativa documentazione. Se entro 120 la risposta non perviene si intende espressa favorevolmente (tempo max 120 giorni).
  • Entro 90 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione delle osservazioni, a pena di inefficacia degli atti assunti, il Consiglio Comunale decide sulle osservazioni stesse (tempo max 90 giorni).
  • Gli atti di PGT, definitivamente approvati, sono depositati presso la segreteria comunale ed inviati per conoscenza alla provincia ed alla Giunta regionale. Essi acquistano efficacia con la pubblicazione dell'avviso della loro approvazione definitiva sul Bollettino ufficiale della Regione.

 

NOTA BENE

Nel periodo tra l'adozione e la definitiva approvazione degli atti di PGT si applicano le misure di salvaguardia in relazione a interventi, oggetto di domanda di permesso di costruire, ovvero di denuncia di inizio attività, che risultino in contrasto con le previsioni degli atti medesimi.

 

 

 

 

 

 

COMUNE DI RIVANAZZANO TERME

stemma rivanazzano terme

Copyright © 2016 - Comune Rivanazzano Terme - P.zza Cornaggia 71 - Tel. 0383 94511 Fax 0383 92285 - P.Iva: 00485130181

E-mail: informazioni@comune.rivanazzanoterme.pv.it - PEC: comune.rivanazzanoterme@pec.regione.lombardia.it - Tutti i diritti riservati. Cookie - Privacy - Credits