BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI UNA TANTUM FINALIZZATI AL SOSTEGNO NEL PAGAMENTO DELLE UTENZE DOMESTICHE DI ENERGIA ELETTRICA, GAS E ACQUA – PROROGA TERMINI PRESENTAZIONE DOMANDE AL 24.02.2024

A decorrere dal 11.12.2023 e fino al 24.02.2024 i cittadini residenti nel Comune di Rivanazzano Terme in possesso dei requisiti di seguito specificati possono presentare domanda per accedere ad un contributo una tantum, a rimborso parziale delle spese sostenute per il pagamento delle utenze domestiche di energia elettrica, gas e acqua.

DESTINATARI

Destinatari del sostegno economico sono le famiglie residenti, anche costituite da un solo componente, in condizioni di difficoltà economica a motivo della perdita e/o della consistente riduzione della capacità reddituale (anche conseguente alla situazione di emergenza sanitaria determinata dal Covid 19) e/o del caro bollette.

REQUISITI PER L’ACCESSO

Per poter accedere al contributo è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

1. essere in possesso della cittadinanza italiana, o di appartenenza ad uno stato dell’Unione Europea, oppure di appartenenza ad un stato esterno all’Unione Europea con regolare titolo di soggiorno, anche in fase di rinnovo;

2. essere residente nel Comune di Rivanazzano Terme da almeno 12 mesi continuativi alla data di presentazione della domanda;

3. essere in possesso di un’attestazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente di cui al DPCM N. 159/2013), ordinario o corrente, in corso di validità il cui valore sia non superiore a euro 18.000,00;

4. essere titolari delle utenze domestiche per le quali si chiede il contributo;

5. presentare una condizione di difficoltà economica derivante dalla situazione sanitaria Covid 19, in conseguenza es. di licenziamento, sospensione dell’attività lavorativa, riduzione dell’attività lavorativa, e/o riduzione della capacità economica del nucleo familiare e/o difficoltà economiche per il caro bollette.

CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione si configura come contributo una tantum, definito in relazione al numero dei componenti del nucleo familiare come desumibile dalla tabella che segue:

N. COMPONENTI NUCLEO FAMILIAREIMPORTO CONTRIBUTO
1 o 2€ 150,00
3 o 4€ 250,00
5 o più€ 350,00

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE RICHIESTA

Alla richiesta di contributo, redatta su apposito modello, dovranno essere obbligatoriamente allegati:

  • copia documento d’identità/riconoscimento del richiedente/intestatario delle bollette;
  • copia di regolare titolo di soggiorno per i cittadini appartenenti a Stati esterni all’Unione Europea;
  • copia delle fatture di utenze domestiche (forniture di energia elettrica, riscaldamento, acqua) pagate nel corso del 2023 pari almeno all’importo massimo del contributo concedibile, con relativa prova di avvenuto pagamento (es: ricevuta di bollettino postale, causale bonifico, ecc.).

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA

La richiesta di contributo potrà essere presentata dal 11.12.2023 al 24.02.2024 unicamente compilando l’allegato modulo con gli allegati ivi richiesti (a pena di esclusione) e presentando il medesimo o via mail all’indirizzo ufficio.protocollo@comune.rivanazzanoterme.pv.it o direttamente all’ufficio protocollo dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.30 e il sabato dalle 08.30 alle 12.00.

È esclusa qualsiasi altra modalità di presentazione.

Il rispetto del termine e delle modalità di presentazione suindicate sono previste a pena di esclusione.

La domanda di accesso al contributo dovrà essere inoltrata corredata da ogni documentazione e dichiarazioni richieste. La mancanza della documentazione obbligatoriamente prevista determinerà l’impossibilità di trattazione della domanda sino al suo completamento: il numero di protocollo ritenuto valido ai fini dell’inserimento in graduatoria sarà quello relativo alla domanda nella sua completezza.

Nella domanda, il richiedente, oltre a inserire i propri dati anagrafici, dichiara sotto la propria responsabilità di essere in possesso dei requisiti di accesso al fine dell’ottenimento del contributo.

Tutte le dichiarazioni prodotte, compresa la domanda di contributo, si intendono rese con le formule dell’autocertificazione o della dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. La firma in calce alla domanda deve essere apposta per esteso e leggibile. L’Amministrazione Comunale può opporre rifiuto alla presentazione di una istanza qualora la firma in calce risulti illeggibile.

Sarà possibile presentare una sola istanza per nucleo familiare. La domanda dovrà essere debitamente compilata esclusivamente a nome dell’intestatario del contratto di utenza luce, gas e acqua domestica.

Farà fede la composizione del nucleo familiare presente sullo stato di famiglia al momento della presentazione della domanda.

Il contributo verrà erogato “una tantum” alla luce delle istanze accoglibili e delle risorse disponibili.

Nell’ipotesi in cui le domande accolte e finanziate determinino il superamento del fondo complessivamente a disposizione, i contributi verranno erogati secondo l’ordine di presentazione delle domande fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

Scarica il bando

Scarica la domanda